LE TECNICHE PI┌ USATE E LE TEMATICHE

ACQUERELLO

La sua pittura all'acquerello, in prevalenza rappresentazione del paesaggio, in cui manifesta il suo grande amore per la natura, risulta lieve ed affascinante per la felicitÓ di tocco, la finezza trasparente delle tonalitÓ e il rapido segno.
Il Rinaldi, partito dalle esperienze del Chiarismo, ha via via sviluppato tecniche e contenuti volti ad accentuare il dinamismo e. ad esprimere con compiutezza il suo mondo interiore, mediante un processo di essenzializzazione formale.

 
VINARELLO

Molto legato alle tradizioni del Modenese, come testimoniano i suoi scritti, ha voluto utilizzare anche in campo artistico, uno dei prodotti tipici della sua terra: il Lambrusco, con cui Ŕ riuscito ad ottenere suggestive sfumature e particolari armonizzazioni cromatiche.

 
TECNICA MISTA COL VINO

Con il vino Rinaldi, oltre a diluire il colore, tratta le carte e i supporti che acquistano cosý il "sapore" di cose antiche, ponendosi in quella schiera di artisti che cercano vie mai percorse. Questa tecnica (simile ad un affresco murale) gli permette di esprimere un ideale collegamento emotivo tra antico e contemporaneo.